ludimus

Giochi sul Tubo

I canali italiani che tutti i giocatori dovrebbero conoscere

Sul fortunato regno dell’universo ludico pare non tramontare il sole; e mentre il reame del gioco al computer continua a sperimentare una sua fresca longevità, la (fu) piccola signoria del gioco da tavolo è da qualche decennio in pieno Risorgimento.

Al continuo susseguirsi di nuove pubblicazioni di giochi in scatola, ampiamente diffusi da svariati appuntamenti annuali (anche internazionali), da qualche tempo segue un promettente proliferare di canali YouTube dedicati all’approfondimento dei numerosi titoli sul mercato, a vari livelli.

A seguire, ve ne proponiamo alcuni dei nostrani, senza alcuna ambizione di esaustività. Il criterio di selezione è quello della loro offerta in termini di trattazione dei titoli. Non me ne vogliano quelli rimasti fuori: per sua natura, la rete non consente agevolmente una copertura di tutto il materiale disponibile. Ai rari nantes più capaci di me va l’invito a integrare quanto manca.

Al4opiù

Al4opiu

Quelli di Al4opiù sono compagnoni simpatici e spensierati, che privilegiano un approccio familiare nella presentazione dei titoli.

Indimenticabili i loro domestici gameplay seriali di Zombicide (forse il titolo più apprezzato dalla compagnia). E come non sbellicarsi di fronte al video di benvenuto del loro canale?

Durante le riprese più movimentate, si divertono e si abbandonano al puro godimento ludico, senza mai dimenticarsi degli spettatori e distribuendo qua e là indicazioni sulle regole.

Pur non mancando video più organizzati e strutturati, la caratteristica principale del loro canale resta l’offerta di un piacevole e goliardico diversivo.

Gioconauta

Gioconauta

Il canale recava un tempo nella sua immagine di copertina le tracce di una sorta di atto di fondazione (le foto su sfondo scuro dei fantastici 4: Alkyla, Canopus, Doc e Maledice), che – forse complice la crescita di partecipanti ai video – è ora stato sostituito dal logo.

Tra i canali in circolazione dedicati al gioco da tavolo, questo è senz’altro uno dei migliori. La sua peculiarità consiste principalmente nella ricchezza delle playlist. Per citarne solo alcune: gli “On the Board” sono indubbiamente uno strumento utile, poiché offrono un commento ai titoli testati dal gruppo: chi ha proposto il gioco alla comitiva generalmente lo presenta brevemente al pubblico e, a turno, quelli che hanno partecipato al ciclo di partite lo commentano, ciascuno in un massimo di dieci minuti. Il giro di commenti si conclude di solito con l’opinione del presentatore e un voto in decimi. La qualità che emerge da questa operazione è notevole: punti di vista spesso molto diversi tra loro contribuiscono a produrre valutazioni apprezzabili e schiette, in grado di trasmettere un’immagine se non completa quanto meno prismatica.

Brevi e ben centrati i “Miniboard”, video dedicati per lo più a titoli filler, da fine serata o da smaltimento del “cinghialone” di turno.

Sono divertenti gli “Unboxing”, dedicati all’apertura delle scatole e a un commento dei materiali di gioco.

I “Report” dalle fiere si presentano come accattivanti diari di bordo del canale, mentre i “Dicecraft” costituiscono una serie di video (Maledicentrici) di gameplay dedicati a titoli di un certo interesse.

Il Meeple con la Camicia

Il Meeple con la Camicia

Circola da un paio d’anni a questa parte sul web anche un Meeple con un intero guardaroba di camicie hawaiane (non di rado accuratamente abbinate ai colori delle scatole che presenta). Il suo stile oscilla tra il colloquiale-informale e il salottiero-mondano. Per le modalità di presentazione del personaggio e della struttura del canale, il Meeple (Flavio) avrà certamente conquistato i cuori del pubblico adolescente, ma l’ambizione sembra quella di accattivare anche altre fasce d’età. Ciò sembra trasparire, per esempio, dalla professionalità e dalla qualità delle riprese. Una peculiarità dei suoi video è quella di essere preventivamente scorporati, anche se dedicati allo stesso titolo, in base al loro contenuto: per la maggior parte dei giochi, il video dedicato a “Componenti, Setup e fondamenti di gioco” è separato da quello del “Flusso di gioco” come anche da quello del “Parere” del Meeple. Un ordine metodico e sistematico che si nota anche nella struttura interna dei singoli video, organizzati meticolosamente in modo da agevolare la navigazione. E chi più meeple ha più ne metta.

Miss Meeple

Miss Meeple

La rubrica di Miss Meeple (Sara) presenta le qualità della sua organizzatrice: divertente, chiara e pulita. I regolamenti sono trattati in modo preciso e nitido, cosa che lascia trasparire l’accurato lavoro di limatura che precede la realizzazione di ogni video. La forma linguistica è impeccabile e depurata di inutili orpelli. I titoli presentati sono sempre al passo con le pubblicazioni e i video sono organizzati con lucidità, secondo un’architettura, per così dire, alkylana: alla breve introduzione segue sempre un rapido setup e una chiara spiegazione delle regole. Le impressioni finali, poi, colgono con abilità sintetica i punti salienti dell’intero video.

Miss Meeple non fa per nulla mistero dei suoi gusti: ma proprio in virtù di questa schiettezza, il suo parere è sempre chiaramente distinguibile rispetto alla descrizione teorica dell’esperienza di gioco e non pecca né quanto ad affidabilità né quanto a equilibrio, capace com’è di mettere in luce – in modo peraltro caratteristicamente teatrale – i “Pro e Contro” di ogni gioco alla fine dei tutorial.

Di recente, ai videotutorial si sono aggiunti dei momenti, per così dire, di riepilogo della collezione che fa da sfondo ad ogni video, durante i quali vengono discussi i nuovi acquisti: niente di meglio per stuzzicare l’appetito.

Recensioni Minute

Recensioni Minute

Il canale sembra nascere inizialmente con l’idea di recensire titoli con studiata efficienza e rapidità, ma ha sviluppato parallelamente un certo numero di playlist che hanno il loro interesse: ad esempio i “Vlog”, che hanno una funzione complementare rispetto alle recensioni e si configurano in forma di video di natura miscellanea.

Per quanto riguarda le recensioni, l’approccio di Teooh non si perde in chiacchiere: dritto al sodo, poche parole e tanti argomenti concentrati in breve tempo. Non per niente, recensioni minute. La cifra dei suoi video dedicati alla spiegazione dei giochi è quindi la rapidità e l’essenzialità: evita tempi morti e approfitta di ogni momento utile per accompagnare la spiegazione a dei commenti e dei suggerimenti sulla conduzione della partita. Laddove la modalità sintetica è ampiamente apprezzabile, l’impressione può talvolta essere quella di una sovrabbondanza di informazioni in troppo poco tempo: tuttavia, il canale spicca nel panorama di youtube proprio per questa sua peculiarità (ce n’era senz’altro bisogno) e resta tra i più prolifici e aggiornati in circolazione.

Sgananzium

Sgananzium

E veniamo al ‘gigante buono’ delle recensioni: l’affabilità comunicativa e la socialità bonaria sono i tratti distintivi di Sgananzium (in tempi remoti noto come Andrea), accanto a una notevole precisione nell’impiego dell’attrezzatura tecnologica. La presentazione è, infatti, sempre corredata da immagini di ottima qualità, estremamente funzionali e organizzate secondo un montaggio accurato e professionale, che corrisponde perfettamente alla descrizione vocale (qualità della gestione registica che peraltro si preannuncia in futuro sempre più ricercata).

Mentre spiega il regolamento, Sgananzium commenta in modo esaustivo e coerente le caratteristiche del gioco, rendendo chiaro come la luce del sole se si tratta di un titolo adatto o meno alle preferenze dell’anonimo visitatore del suo canale.

Il grande merito di Sgananzium è quello di saper valorizzare ogni titolo, pur senza tacerne i difetti, ove li reputi presenti. Il suo interesse transita inoltre dal gioco da tavolo a quello di ruolo, rispetto al quale il suo canale è peraltro tra i più aggiornati.

La Tana dei Goblin

La Tana dei Goblin

Non poteva mancare in questa breve rassegna un cenno al canale YouTube della Tana dei Goblin, che con il suo Tg raggiunge vette di professionalità da BBC: la rubrica è interamente dedicata all’aggiornamento e all’approfondimento del gioco da tavolo, ed è curata principalmente dai “Giullari”. Il canale è pensato per aprire uno scorcio visivo sulle novità del mondo ludico in un preciso dialogo con il relativo sito web, tenendo al corrente i giocatori di tutta Italia sulle iniziative delle varie tane sparse da nord a sud.

Tocca a Te

Tocca a Te

L’approccio di Alkyla (Marco) si presenta a tratti scientemente giullaresco, ma assolutamente accurato. Ogni puntata è costruita metodicamente secondo una scaletta fissa, che si apre con una breve scenetta farsesca, quasi sempre studiata (q.b.).

Il suo temperamento brioso sa poi farsi da parte al momento della spiegazione del regolamento, lucida e metodica, sempre preceduta da una esauriente panoramica dei componenti, e organizzata tramite un esempio di gioco. Alla fine del video, i suoi commenti sanno cogliere con acume e professionalità recensoria i punti di forza e di debolezza di ogni gioco, anche ponendolo in relazione ad altri titoli.

Alkyla privilegia sempre nel corso della sua trattazione la chiarezza espositiva: il regolamento è premasticato allo scopo di “fare il giro di prova” spesso invocato dai neofiti.

Che dire? Andreas Seyfart gli deve almeno una birra perché grazie alla sua retorica ho comprato Puerto Rico, che ha inaugurato la mia collezione. Da allora incombe su di me il giorno in cui dovrò scegliere tra lo spazio per i giochi e quello per le mutande.

Ah Alkyla, aspettiamo sempre fiduciosi la tua (Coming Soon?) recensione a Barbarians. The Invasion

Emanuele